Blog

App-Messaggi

App Messaggi di Google: è sfida aperta a WhatsApp

Google ha annunciato martedì di aver distribuito con successo l'App Messaggi Android per Web ai suoi utenti in tutto il mondo.

Da tempo si vociferava ma dalla scorsa settimana è ufficiale: Google inizia la scalata per il primato della messaggistica istantanea e quindi su WhatsApp. Quindi sì, ora puoi inviare messaggi ai tuoi contatti Android usando un browser web. Tuttavia, gli utenti devono scaricare l'ultima versione dell' App Messaggi Android sul proprio smartphone per utilizzare la funzione.

Tuttavia la strada è lunga e la battaglia è avvincente.

Con la nuova App Messaggi gli utenti oltre ad inviare messaggi di testo, possono anche condividere registrazioni vocali, gif, immagini, posizione geo localizzata e adesivi.

Oltre a ciò, gli utenti saranno anche in grado di effettuare chiamate direttamente utilizzando il PC e il browser Web ai propri contatti, anche se le chiamate vengono instradate attraverso il telefono. La grande differenza è proprio questa: mentre le chiamate tramite WhatsApp vengono instradate attraverso Internet, le chiamate effettuate tramite l'app di messaggistica di Google vengono dirette attraverso la rete GSM.

Inoltre, per ora, non è prevista la condivisione di un contatto con un amico tramite l'app.

Google risponde chiamando in causa l’intelligenza artificiale. L’App di Google, infatti, è dotata di una funzione di risposta intelligente di Messaggi Android: tramite intelligenza artificiale è possibile prevedere potenziali risposte ai messaggi ricevuti nell'app come la nuova Gmail.

WhatsApp, finora, non ha introdotto funzionalità di digitazione predittiva sulla sua piattaforma. L' App Messaggi Android, d'altra parte, ha ottenuto questo aggiornamento la scorsa settimana come parte del piano di Google per rendere i suoi prodotti e servizi più intelligenti. Quindi, fornire supporto per risposte intelligenti sulla sua piattaforma basata sul web sarebbe stato un bel colpo aggiunto ai suoi servizi e avrebbe dato alla società un vantaggio rispetto ai suoi concorrenti.

La sfida continua…


funzionalità WhatsApp

Funzionalità Whatsapp: nuovi trucchi svelati

Ecco nuove funzionalità Whatsapp nascoste che poche persone conoscono.

È ovvio dirlo ma Whatsapp è la prima App al mondo nel settore della messaggistica istantanea. La maggior parte degli utenti, però, crede Whatsapp si limiti a messaggi scritti o vocali.

Per gli utenti più accorti invece si nascondono molteplici funzionalità e trucchi Whatsapp  per permettono l’utilizzo dell’App ad un nuovo livello.

Scopriamo quindi di seguito qualche trucco WhatsApp che vi faranno addentrare nel mondo nascosto delle nuove funzioni WhatsApp.

Funzionalità Whatsapp: testo Personalizzato con grassetto, corsivo o barrato.

Molto spesso ci ritroviamo a scrivere messaggi molto lunghi. Spesso questi messaggi, però, rischiano di diventare pesanti infastidendo cosi l’interlocutore. Per rendere il testo più leggibile, quindi, Whatsapp ci offre diverse opzioni di formattazioni. Cliccano sulla singola parola, infatti, potremmo applicare diversi stili: grassetto, corsivo o barrato.

Funzionalità Whatsapp: messaggi come non Letti: “Segna come da leggere”.

Spesso per liberarci dell’odioso pallino che indica il numero dei messaggi non letti, apriamo la chat oppure la segniamo come già letta cancellando di fatto la notifica di messaggi. Molto spesso però, questa azione ci fa dimenticare di rispondere a quei messaggi. Selezionando la chat possiamo quindi utilizzare la funzione  “Segna come da leggere”, oppure la funzione “Fissa”, che ci permette di agganciare in alto la chat interessata cosi da ricordarci del messaggio precedentemente visualizzato e non risposto.

Funzionalità Whatsapp:  modifica Immagini: ruotare, ritagliare, aggiungere testo.

Grazie ai recenti aggiornamenti di Whatsapp, se abbiamo bisogno di editare un immagine prima di inviarla non abbiamo più la necessità di scaricare applicazioni esterne. Con le opzioni integrate in-app, infatti, possiamo ruotare, ritagliare, aggiungere testo, immagini o sticker (dal prossimo aggiornamento).

Ti piacerebbe aggiungere WhatsApp con le sue funzionalità al tuo sito Web per gestire in real time i tuoi utenti. Lasciaci un messaggio ti diremo come fare.


Facebook ha comprato il più grande archivio di gif del web

Fb spende 400 milioni di dollari per Giphy e assicura che Api e servizi resteranno aperti. Le critiche dei politici Usa.

Fb ha acquisito di Giphy, il sito internet per la creazione e condivisione delle gif. La piattaforma è il più grande raccoglitore di gif presente sul internet e, per questo motivo, è ampiamente utilizzato su social media e servizi di messaggistica come Twitter, Slack, iMessage.

Per portarselo a casa Fb ha dovuto mettere mano al portafogli e pagare 400 milioni di dollari. L’operazione però ha fatto storcere il naso advert alcuni membri del Congresso statunitense, che immediatamente hanno riportato l’attenzione su quello che potrebbe essere considerato un comportamento anticoncorrenziale.

Stando alle dichiarazioni del senatore repubblicano Josh Hawley e della collega democratica Elizabeth Warren a The Verge, entrambi gli schieramenti si sono dichiarati scettici sull’accordo. “Fb continua a cercare ancora più modi per acquisire i nostri dati”, ha dichiarato il senatore Hawley: “Fb non dovrebbe acquisire alcuna società mentre è sotto inchiesta dell’Antitrust”. Per la Warren “l’acquisizione di Fb è l’ennesimo esempio di un’azienda gigante che utilizza la pandemia per consolidare ulteriormente il suo potere”.


creare un sito internet

Creare un sito internet nel 2020? 7 buoni e semplici motivi

Se ti stai chiedendo se ci sono delle ragioni per creare un sito internet, la risposta non può essere altro che si. Ovviamente non si è obbligati a farlo ma se deciderai di creare un sito internet e necessario sapere perché. Inoltre ti suggeriamo di farlo in modo serio e professionale, ottimizzando e valorizzando il denaro che stai spendendo.

Creare un sito internet tanto per farlo non ha senso!

Il primo motivo perché creare un sito internet nasce da una costatazione oggettiva: il mercato è cambiato, le dinamiche commerciali sono cambiate e sono in continua evoluzione. Avere la possibilità con click e in secondo di raggiungere clienti e fornitori e sicuramente uno strumento indispensabile per misurarsi con la concorrenza. Esserne sprovvisto significa partire svantaggiato.

Il secondo motivo per cui creare un sito internet è perché con il web si ha una vetrina nel mondo aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno. Attraverso un sito internet è possibile far conoscere i propri prodotti, fidelizzare i clienti, tenersi aggiornati su mode, tendenze e stili che il cliente cerca.

Il terzo motivo per cui creare un sito internet si rifà all'ottimizzazione del lavoro. Spesso un’azienda ha la necessità di condividere informazioni con collaboratori o altre sedi. Attraverso un sito internet professionale e possibile costruire arie di accesso limitate e controllate dove condividere informazioni riservate, un quadro di appuntamenti, una rubrica di contatti, pianificare compiti e mansioni di un progetto, constatare in modo semplice e veloce il lavoro del team. Qualcuno si chiede se c'è vita senza internet!

Il quarto motivo perché creare un sito internet è riconducibile al fatto che i clienti ne hanno bisogno. Secondo le statistiche 7 italiani su 10 usa internet e passa quasi 5 ore al giorno navigando in questo mare di informazione e di opportunità. Se non trovano il tuo prodotto ne troveranno sicuramente un altro.

Il quinto motivo per cui creare un sito internet significa creare un’immagine di se. Un’immagine che costa poco ma risulta, per la maggior parte dei casi, più efficace dei tradizionali canali comunicativi. Avere un sito web è un modo per fare della pubblicità abbattendo i costi.

Il sesto motivo perché creare un sito internet è strettamente connesso al precedente. Se è vero che la pubblicità è l’anima del commercio è vero anche che essa ha un costo. Fare pubblicità on line vuol dire avere in modo permanente un’offerta che potrà essere velocemente e facilmente modificata in modo autonomo e senza costi aggiuntivi!

Il settimo motivo perché creare un sito web è dovuto dal fatto che quei 7 italiani su 10 che passano 5 ore al giorno on line, “posteggiano” per oltre 2 ore sui social network. Un sito internet, se fatto in modo intelligente e professionale, è può e deve sfruttare al meglio le potenzialità intrinseche al mondo dei social.Insomma perché essere presenti sul web, perché farsi trovare e perché questo rappresenti un’opportunità e ben chiaro e probabilmente lo era anche prima della lettura di questo articolo.

Tuttavia altra cosa che deve essere chiara è che per avere successo è necessario una strategia Ad Hoc studiata, progettata e realizzata su misura per la tua azienda e i tuoi clienti. E’ necessario affidarsi a professionisti del settore che possano guidarti e farti distinguere nella miriade di informazioni presenti sul web.


Progettare una Landing Page

Progettare una Landing Page efficace e di successo 2019

Progettare una Landing Page approfondiamo i concetti. Abbiamo già abbozzato qualche concetto, affrontando, anche qualche aspetto tecnico, su cosa sia una Landing Page in questo articolo (Realizzare una Landing Page efficace? Ecco cosa ti serve.) oggi proveremo a darvi qualche utile consigli per costruirne una di successo.

La stragrande maggioranza dei titolari di aziende o dei fornitori di servizi sono, come è facile immaginare, consapevoli dell'importanza di avere una presenza ed una identità nella rete. L’uso di un sito web o l'esecuzione di una pagina di Facebook, tweeter o Google+ sono ormai parti integranti delle strategie di marketing di qualsiasi attività commerciale.

Tuttavia, molte aziende non riescono a sfruttare a pieno le opportunità che il web offre. La creazione di un sito web è un passo fondamentale per la creazione della tua immagine on line, ma il sito web, così come viene tradizionalmente concepito, non è l’unico mezzo per affermare la propria presenza in rete. Esisto altri strumenti a volte ancora più efficaci. Progettare una Landing Page è uno di questi strumenti.

Cominciamo del principio e chiediamoci a cosa serve Progettare una Landing Page.

Tradotto letteralmente le pagine di destinazione o pagine di atterraggio appaiono proprio come qualsiasi altro sito web, ma operano diversamente. Nel settore del marketing online, le pagine di destinazione sono utilizzate per promuovere una specifica azione ( call-to-action) come scaricare la demo di un programma, iscriversi ad una newsletter, compilare un modulo di richiesta, acquistare un prodotto, ecc.A differenza di un tipico sito web, una Landing Page è una singola pagina con un preciso obiettivo specifico: far completare un’azione agli utenti. Semplificando una pagina di destinazione è caratterizzata da un messaggio semplice che ha come obiettivo quello di promuovere un’azione o un comportamento. Come ci suggerire il nome, è una sola pagina.

Quindi è caratterizzata da una comunicazione semplice, a tratti appositamente minimale, ma allo stesso tempo

efficace. È possibile suddividere una Landing Page anche in più sezioni separate ma tutte devono rimanere nella stessa pagina, non distrarre l’utente è fondamentale, per questo uno dei suggerimenti fondamentali è quello di semplificare la progettazione.

Detto questo, il design della pagina di destinazione deve essere semplice. Più semplice è, tanto più efficace sarà, dovrebbe essere il più minimalista possibile. Mantenere un design sobrio ed efficace attirerà gli utenti verso un unico obiettivo finale: la conversione.

Progettare una Landing Page. Il suo successo è quindi strettamente legata al messaggio: Notizie, titoli, pulsanti e immagini devono rappresentare il messaggio della pagina, devono integrarsi perfettamente con esso. Non a caso la scelta della grafica è una caratteristica fondamentale per il successo di una Landing Page. A questo punto un’altra cosa che dovremmo chiederci è come far sì che essa ottemperi al suo scopo, in altre parole analizzare la sua utilità affinché la pagina di destinazione funzioni, è necessario indirizzare il traffico si di essa.

Questo può essere fatto in diversi modi. Ad esempio tramite la creazione di una campagna pubblicitaria PPC sui motori di ricerca e il collegamento alla pagina di destinazione. Inoltre tramite la pubblicazioni di link sui social network come Facebook o Twitter gratuitamente oppure impostando su di essi vere e proprie campagne pubblicitarie. Deve ovviamente essere appetibile ai motori di ricerca tramite un’efficace lavoro si SEO, con una serie di tecniche che permetteranno alla pagine di essere trovata anche in modo organico.

Optare per progettare una Landing Page ha sicuramente dei vantaggi e delle peculiarità che non possono essere sottovalutati. Per cominciare una fruizioni di utenti selezionati. Con le pagine di destinazione, si può facilmente filtrare il vostro pubblico. In primo luogo, è possibile selezionare e studiare segmenti dei visitatori in base alla loro provenienza; per esempio, un potenziale cliente che ti trova sui social media probabilmente non avrà gli stessi interessi di un utente che è “atterrato” attraverso un annuncio PPC. L’utilizzo di una pagina di destinazione unica aiuta ad indirizzare un preciso utente verso un preciso messaggio che si troverà una precisa posizione o sezione, tutto ciò con il vantaggio di dare una comunicazione complessiva sempre studiata per la call to action. Non dimentichiamo che l’obiettivo che ci stiamo proponendo è quello di una conversione immediata. Un altro vantaggio di scegliere di costruire un Landing Page ben studiata è quello di sfruttare una maggiore propensione per la conversione.

Le Landing Page sono brevi, semplici, per guidare gli utenti verso una destinazione finale precisa: la conversione. Se la pagina di destinazione è stata progettata con in mente la conversione, è sicuro attendere un tasso molto più alto di conversione rispetto ad sito web tradizionale. E come possiamo facilmente capire più conversioni significano più entrate. Se pensi che il discorso sia finito qui ti sbagli. Ci sono molti argomenti da sviscerare ed approfondire.

Con questa guida speriamo di averti dato le nozioni di base per costruire la tua Landing Page o almeno ci auguriamo di aver messo in evidenza aspetti che possano aiutarti.


Mailing list di successo? Approccio ai segreti dell’email marketing

Come creare  mailing list di successo? Quali sono i segreti dell’email marketing? Ci sono delle cose indispensabili da sapere? L'argomento in effetti è molto complesso. Ecco tutte le info, svelate dai consulenti della web agency WebH20.

Come creare una Mailing List di successo.

Ogni strategia degna di questo nome deve partire da un punto fermo: la conoscenza del “campo di gioco”, in questo caso la consapevolezza dello strumento – l’email – e di cosa significhi per chi lo utilizza ogni giorno e che, in fondo, è il tuo potenziale cliente.L’amore degli italiani per la posta elettronica è un amore senza tempo, romantico, è un rapporto che si rinnova ogni giorno senza pause di riflessione. Secondo i dati forniti dall'Email Marketing Experience Report 2015 quasi 40 milioni di italiani hanno un indirizzo di posta elettronica: la media è di 2,4 caselle di posta a persona. Il 53% preferisce Gmail, seguono Microsoft (MSN, Hotmail, Live) con 12 milioni di caselle attive e Italia Online (Libero, Wind, IOL) con 11 milioni di caselle attive. Le email vengono consultate nei più svariati momenti del giorno e durante le più disparate azioni quotidiane: il 55,3% degli utenti consulta la posta quando accende il pc per svago e interessi personali; il 36,8% lo fa quando è al lavoro tramite pc, il 21% preferisce farlo comodamente dal divano oppure dal letto prima di dormire e la mattina appena svegli (16%). C’è chi non rinuncia alla lettura della posta nemmeno in viaggio (7%), in coda (5%) e persino alla toilette (4,7%). Ecco perché l’e-mail marketing è una delle strategie di comunicazione pubblicitaria più efficaci in assoluto: permette di entrare direttamente “in casa” dei potenziali clienti, con un messaggio personalizzato e ad altissima conversione.

I Segreti dell’email Marketing.

Sono tantissime le aziende che utilizzano il sistema di email marketing per presentare i loro prodotti e servizi. Perché? Semplice: è meno costoso del marketing diretto fatto con materiale cartaceo e il ritorno d'investimento (ROI) è solitamente molto alto, se il lavoro viene fatto bene. Inoltre è facile da monitorare: l’inserzionista, infatti, può tracciare gli utenti con bounce message, disiscrizioni, conferme di ricezione, click-through e ottenere in tempo reale i tassi di apertura delle e-mail, i riscontri positivi o negativi, i dati sulle vendite derivate dal marketing. Se anche tu stai pensando di impostare una campagna di email marketing e creare una mailing list di successo, per contattare i tuoi potenziali clienti e aumentare le tue vendite, chiedi una consulenza gratuita alla web agency WebH20.


sito low cost

Sito Low Cost. E’ conveniente affidarsi ad una Web Agency?

Un sito Low Cost è un sito efficace? Dipende dal tuo obiettivo.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente tu e la tua azienda avete bisogno di un nuovo sito web o addirittura state pensando di farne uno e vi state chiedendo se è necessario rivolgersi ad una azienda consolidata nel settore oppure può bastare un appassionato di web a partire da un Freelancer finendo ad un vostro amico.

Non di rado, in questo periodo di crisi, si tende ad improvvisarsi professionisti anche quando manca studio ed esperienza. Non ci soffermeremo qui sull'importanza di avere una propria presenza o identità in rete. Con questo articolo vogliamo spiegare l’importanza di affidarsi ad una Web Agency ovvero ad un team di professionisti, di figure professionali specifiche come Web Developers, Web Design, analisti SEO e Sem.

Figure diverse tra loro ma complementari per realizzare un sito o un progetto di successo. Un sito internet è un prodotto e come tale ha dei criteri che determinano il costo.

Molto spesso si ha l’idea che una Web Agency sia incompatibile con sito Low Cost , ma così non è.Se per la realizzazione del tuo sito ti rivolgessi ad un Freelancer quante possibilità ci sono che questi sia contemporaneamente un esperto di programmazione, un grafico creativo, un analista di posizionamento sui motori di ricerca, un esperto di web marketing, di media social marketing di User Expericence, di campagne pubblicitarie. Bhe o ti sei rivolto ad un essere che non esiste in natura o più probabilmente tutte queste specificità, in unico individuo, non possono coesistere ad un livello professionalmente medio-alto.

Lavorare con una agenzia seria da quelle sicurezze di cui molto spesso si necessita.

Tempistica nella consegna del lavoro; accoglienza del cliente in luogo professionale dove poter discutere del design, del concetto, di appore modifiche in corso d’opera; esperienza nella trovare soluzioni legate ad una serie di lavori già svolti; avere supporto pre o post consegna per la presenza di più persone che collaborano tra loro e che possono seguire contemporaneamente più progetti; la garanzia della riuscita su ciò che si è concordato sul prodotto avendo una posizione fiscale; e altre cose ancora. Quindi? Quanto costa un sito internet?

Come detto, un sito è un prodotto e come tale paghi per quello che compri. L’idea che una Web Agency ti possa far spendere di più è legata al fatto che può offrirti di più senza limitare una libertà indiscutibile ovvero sei tu che scegli cosa acquistare, i prodotti di cui hai bisogno e il piano di investimento che vuoi legare al tuo obiettivo.


Un consulente SEO per ottimizzazione e posizionamento?

Stai cercando un consulente SEO per ottimizzazione e posizionamento? Ecco WebH20, la web agency che – gratuitamente – ti fornirà gli strumenti per migliorare le performance del tuo sito.

A cosa serve avere un sito internet se nessuno sa della sua esistenza? Esatto, la risposta è “niente”.
Ecco perché le attività SEO ( Search Engine Optimization ) sono un aspetto fondamentale e imprescindibile del web marketing.

Secondo il portale Internetlivestats.com nel mondo esistono quasi 1 miliardo di siti internet e oltre 3 miliardi di utenti che ogni giorno compiono circa 5 miliardi di ricerche su Google.
Ma l’80% di questi potenziali clienti, quando effettua una ricerca su Google, non va oltre la terza pagina dei risultati. Questo significa che se il tuo sito viene indicizzato nelle prime 3 pagine di Google allora hai la possibilità di farti conoscere altrimenti sarà come avere un negozio la cui insegna non viene vista da nessuno.
Come fare perché un sito venga indicizzato nelle prime 3 pagine di Google e, ancora meglio, nella prima pagina del motore di ricerca più importante e utilizzato al mondo?
Qui arriva in tuo soccorso il SEO specialist.

Consulente SEO le 4 fasi cruciali

Il SEO specialist. cui affidare il tuo sito dovrà necessariamente personalizzare una strategia di Search Engine Optimization intorno alla tua struttura e calibrarla in base ai tuoi obiettivi: maggiore traffico, miglioramento del ranking, indicizzazione delle keyword, contenuti di qualità etc etc etc.
In ogni caso il tuo consulente SEO dovrà seguire le 4 fasi cruciali: analisi, ottimizzazione, posizionamento e controllo.

Consulente SEO, l’analisi

Il tuo consulente SEO sarà un professionista che saprà adoperare nel migliore dei modi i software per l’analisi SEO del tuo sito, da cui estrapolare i dati che servono per lavorare sulla seconda fase.

Consulente SEO, l’ottimizzazione

Solo dopo l’analisi del sito e la lettura e comprensione dei dati il tuo consulente potrà procedere all'ottimizzazione vera e propria, ovviamente strutturata in base agli obiettivi concordati.

Consulente SEO, il posizionamento

La terza fase che il consulente SEO metterà in campo sarà quella decisiva per il posizionamento del tuo sito al fine di raggiungere gli obiettivi concordati.

Se il tuo SEO specialist ha lavorato bene e svolto la sua attività nel migliore dei modi la quarta e ultima fase, quella del controllo, sarà come passeggiare in un giardino giapponese in fiore durante la primavera: meraviglia e orgoglio ti accompagneranno passo dopo passo.


Web Reputation Manager

Web Reputation Manager: perché è fondamentale averne uno

Cerchi un Web Reputation Manager? Cerchiamo di capire cos'è e perché, al giorno d’oggi, è fondamentale averne uno.

Web Reputation Manager, il tuo futuro è nelle sue mani, soprattutto se il tuo futuro sarà di pubblico dominio, se il tuo nome avrà bisogno di essere cristallino e se il tuo brand dovrà esprimere fiducia e consenso.
Nell'era dominata dalla “democrazia del web”, dove ogni cosa viene buttata in rete e dove basta una “bufala” o una battuta fuori posto per rovinare per sempre la tua reputazione online o quella della tua azienda, si staglia la figura del Web Reputation Manager.
Sul web tutto resta, indelebile, nei risultati delle ricerche su Google, nei commenti, su Facebook, nei blog. Ogni anfratto della rete può nascondere l’insidia che colpirà la tua reputazione online. E tu non puoi controllare tutto ciò che accade in rete e che “colpisce” il tuo nome o il tuo brand.
Ecco perché rivolgersi al Web Reputation Manager: sulle prime pagine di Google ci sono articoli che parlano male di te e che ritieni lesivi della tua immagine? Su Facebook sta girando una “bufala” ai tuoi danni, divenuta oramai virale e che sembra inarrestabile? Nei commenti di quel blog non si fa che parlar male di te o del prodotto/servizio che vendi? Don’t panic: il tuo Web Reputation Manager saprà ristabilire la verità, riportare l’ordine dove serve e ridare alla tua immagine il giusto lustro. A patto che, ma di questo ne siamo certi, lo meriti sul serio. Perché se nella vita le bugie hanno le gambe corte, nella sconfinata piazza del web non devono assolutamente esistere: ti si rivolterebbero contro come un boomerang.

Web Reputation Manager, perché è fondamentale averne uno

3 miliardi di utenti che ogni giorno compiono circa 5 miliardi di ricerche su Google; 40 milioni di italiani hanno un indirizzo di posta elettronica; 15 milioni gli italiani che fanno acquisti sul web; 28 milioni sono gli italiani che hanno un profilo Facebook.
Non c’è storia: il Web controlla sempre di più i gusti e, quindi, gli acquisti degli italiani. Che si informano su quella persona o sul tale prodotto proprio attraverso il web. E avere un’ottima reputazione online può fare la differenza tra il successo e il fallimento.


Web Agency

Webmaster o Web Agency. Quale professionista ti occorre?

Web Designer, Webmaster, Web Marketing o una Web Agency. Trova le differenze.

Molto spesso quando si sta pensando di realizzare un nuovo sito web, di implementarlo, di ottimizzarlo la prima cosa che facciamo è interrogare Google. Ma quale è la parola o le parole giuste da digitare? Ovviamente dipende dal servizio che stai cercando ma capire le differenze tra una figura professionale e l’altra può aiutarti ad individuare il professionista di cui necessiti veramente.

Una ricerca mirata sui motori di ricerca può farti risparmiare tempo e denaro e può darti la sicurezza di trovare la figura professionale più adatta alle tue esigenze. Tutto ciò diventa ancora più importante tenendo conto che non di rado si generano confusioni sulle peculiarità del Webmaster, del web designer, dello specialista SEO, e così via.
Seppure queste professioni sono complementari, poiché molto spesso si trovano a collaborare a stretto contatto tra loro, cerchiamo di individuarne le differenze e i ruoli all’interno di un progetto.

Il Webmaster. Questo termine tende ad assumere significati diversi a seconda della grandezza della complessità della piattaforma web o della grandezza dell'azienda per cui lavora.
All’intero di una azienda più piccola o per un progetto di modeste dimensione, per complessità o per obiettivo, si tende ad individuare il Webmaster come colui che "fa tutto". Ma spesso fare tutto equivale a fare tante cose con risultati poco soddisfacenti.
In questi casi il Webmaster può essere incaricato di creare il sito, metterlo sul server, occuparsi di SEO, ecc.
Abbiamo già espresso il nostro punto di vista parziale su un argomento simile nel nostro precedente articolo e quindi siamo convinti che fare tutto, a volte, vuol dire fare niente.
In un progetto più complesso oppure in una azienda specializzata nella produzione di servizi web il ruolo del Webmaster è quello di assolvere alla responsabilità di assicurare che il sito web è gestito e il lavoro del team proceda in modo sistematico come dovrebbe. Questo articolo descrive esattamente ciò che un Webmaster è e il ruolo di un Webmaster. In breve, il Webmaster è responsabile di assicurare che il sito web è gestito e di lavoro sistematico come dovrebbe. Ciò include che l'hardware e il software funzionino correttamente, così come il web server. Quando uno degli elementi vitali del sistema non funzionano come dovrebbero è responsabilità del Webmaster per risolvere i problemi o trovare il problema di fondo. Una volta trovato il problema, il Webmaster lo risolve e assicura che ogni aspetto del progetto funzioni, di nuovo, correttamente.

Il Web Designer. Il web designer è colui che trasforma in codice una bozza grafica realizzata da un Graphic Designer. Quando l'obiettivo da raggiungere o il progetto è più o meno complesso collabora con gli esperti dei singoli settori che abbiamo citato all'inizio di questo articolo.
Poiché la sua funzione è, essenzialmente, quella di trasformare in codice web un’idea, questa figura professionale ha conoscenze dei linguaggi e delle tecniche tipiche del web come XHTML, CSS, HTML5, CSS3, Responsive Web Design, Javascript e jQuery.
Per prassi aziendale le conoscenze di sviluppo del codice relative a linguaggi di programmazione dinamici come PHP e ASP sono invece assegnate al Web Developer (sviluppatore web). Tuttavia un Web Designer di esperienza o di qualità può assolvere anche alle funzione dello sviluppatore.

Il SEO Specialist. Fin dal principio, non appena il web ha preso quota si ci è subito posto il problema di far trovare le informazioni. Nonostante la richiesta di figure professionali SEO, almeno in Italia, ha avuto la sua esplosione negli ultimi anni la verità è che da quando ci sono i contenuti sul web si ci è posti il problema di farli conoscere più rapidamente ed efficacemente possibile.

Ma chi è o che fa un SEO specialista? I SEO specialista sono coloro che mettono in campo un insieme di tecniche atte all’indicizzazione di qualsiasi sito sui motori di ricerca. Il risultato è ottenuto quando riesce a ben posizionare in modo organico e non un sito sul motore di ricerca. Detta così sembra che il suo compito sia semplice ma in realtà si tratta di una delle figure professionali più utili del settore web.
Per la complessità del le tecniche e delle conoscenze, atte al raggiungimento dell’obiettivo, un SEO specialist è un vero e proprio analista.
Questi si occupa di migliorare i risultati di ricerca di una società o di un Business. Crea e lancia campagne SEO, identifica le aree di miglioramento, crea campagne PPC, e cerca di migliorare il posizionamento dei siti nei motori di ricerca. Prepara relazioni strategiche dettagliate; controlla che i titoli siano efficaci; si assicura che i siti web abbiano parole chiave ottimali, elabora e organizza le call-to-action.
A buoni livelli professionali valuta e monitora le offerta dei prodotti, il traffico, la qualità della pagina, il contenuto, il design, le opzioni di pagamento, dati demografici dei potenziali clienti e tanto altro di ancora più complesso.
Vi sembra poco?

La Web Agency.Immaginate di aver bisogno, in modo professionale e qualificato, delle esperienze e dei servizi appena descritti; di più figure professionali che collaborano tra loro per raggiungere scientificamente gli obiettivi del tuo Business; della sicurezza di un investimento. Ecco avete immaginato una Web Agency.

In una parola una Web Agency è un team di professionisti che conoscono dinamiche, potenzialità e vantaggi del web, e sono in grado di aiutare le imprese ad adottare le soluzioni migliori in funzione delle loro esigenze.

Le Web Agency sono realtà ben definite, cui si richiedono competenze, capacità e compiti chiari e facilmente condivisi